Akragas Folk Dance Group

RIFERIMENTI STORICO-CULTURALI-MUSICALI

 

Il Gruppo ha precisi riferimenti nell'attività folklorica di alcune eminenti personalità agrigentine che si sono occupate in vario modo di Folklore.

Innanzitutto il Prof. Enzo Lauretta, scrittore e saggista, Presidente del Centro Nazionale di Studi Pirandelliani, esperto di Turismo, che ha fondato il Festival Internazionale del Folklore, aspetto preminente della Sagra del Mandorlo in Fiore e che ha dato il via ad una intensa attività nel settore folklorico.

Amico e collaboratore del Prof. Lauretta, il Prof. Ugo Re Capriata, appassionato cultore di tradizioni popolari, morto durante una manifestazione folklorica e mentre suonava musica popolare col suo amato fischietto (1), sua è la "Contradanza" che quasi tutti i gruppi folklorici agrigentini eseguono.

La moglie, Ina Re Capriata, ha continuato la attività del marito, curava una attenta raccolta di testimonianze folkloriche; sue sono le parole, tra le altre, del "Canto dei Mietitori".

Altra personalità nella musica e nel canto, il Maestro Pasquale Gallo, esperto suonatore di fischietto (1), nonché di canti popolari, cantante e showman anche nel campo della musica leggera, dotato di grandi capacità e simpatia, amato dai componenti dei gruppi folk che dirigeva anche nell'esibizioni di cori e canzoni popolari tipiche siciliane. Compositore, sue tra le altre la musica del "Canto dei Mietitori" e dei "Picciotti Giurgintani", che il gruppo eseguono.

Toto Campione, in arte Gian Campione , Cantautore Folk ed autore di una infinità di canzoni tra le quali Jetta la riti, A Cammaratisa, Lu Tisoru di Raffadali etc. Semplice ed umano, si faceva apprezzare per la sua bella voce ricca di inflessioni e sfumature sia nelle canzoni tradizionali che in quelle moderne, ricche di umori campesti, marinari e sentimentali. Per le sue doti eccezionali è stato insignito quale "Ambasciatore della Canzone Siciliana nel Mondo", dovunque portò l'eco dei motivi della Sicilia e di Agrigento.

Il Maestro Franco Li Causi, la figura musicale agrigentina più importante del dopoguerra…., sua è la famosa canzone "Vitti 'na crozza" che fu colonna sonora di un importante film; sua è la Tarantella finale ("Mandorlo Fiorito") che il gruppo esegue in ogni spettacolo.

Pippo Agozzino, Coreografo, scoperto dal Prof. Lauretta e mandato in Ungheria a studiare tecniche di coreografia nei primi anni '60, dotato di spiccata fantasia, ha creato numerosissime danze che affondano le radici nella danza popolare siciliana e che costituiscono la base dei Balli di tutti i gruppi folk agrigentini e non solo.
Sono sue quasi tutte le danze che il Gruppo fedelmente esegue negli spettacoli, tra le quali spiccano "Tarantella" (musica del Maestro Li Causi), Polka siciliana, U Chiovu, Mazurca siciliana, Festa in Campagna (conosciuta come "Veni Cà, Bedda" dei Maestri Buzzurro).

Giovanni Moscato, Cantautore folk, discografico, impresario teatrale, svolge tutt'ora una fervente attività artistica.

Pino Cirami, Pittore e scultore, ma anche "Tammurinaro"(2) sua è la scultura del "Tempio d'Oro" che viene assegnato ogni anno al gruppo vincitore del Festival Internazionale del Folklore di Agrigento.

(1) Fischietto, flauto di canna
(2) Tammurinaru, suonatore di tambuto